Addominali dopo il parto – cosa fare.

Addominali, ecco un argomento che mette in crisi gran parte delle mamme. E’ sorprendente (per alcune di noi si potrebbe dire: “sconvolgente”), il fatto che dopo il parto la pancia non scompaia subito e ci sembra ancora di essere al sesto mese di gravidanza. Inoltre molte donne hanno la linea nigra (linea marrone che compare generalmente dal secondo trimestre di gravidanza, che può estendersi dal pube fino al processo xifoideo). Cosi l’addome dopo il parto può riservare sgradite sorprese per chi è al primo figlio e credeva che, subito dopo il parto, tutto sarebbe tornato, magicamente, come prima.

La buona notizia è che, dal momento del parto, cambia l’assetto ormonale e si presentano le contrazioni uterine, che portano l’utero alle sue normali dimensioni in circa 6/8 settimane.

Tranquille ragazze, con pazienza, autodisciplina e buon umore, anche gli addominali possono tornare come prima.

Dopo il parto, anche se la zona che ci preoccupa di più è quella dell’addome, in quanto più visibile, è importante iniziare un lavoro di ricondizionamento della muscolatura pelvica e questo deve avvenire ancora prima o contemporaneamente al recupero degli addominali.

Certamente il sogno di tutte quante noi è fare come le star di hollywood, cioè, uscire dall’ospedale già perfette e senza un filo di pancia. Sognare non fa male a nessuno, ma la realtà è diversa. Il corpo di una donna ha bisogno di nove mesi per prepararsi al parto, nove mesi in cui la muscolatura addominale deve allungarsi e rilassarsi per far spazio alla crescita del piccolo. Con questi presupposti è facile capire che il corpo avrà bisogno di circa lo stesso tempo o addirittura qualche mese in più per tornare come prima. Quindi, ora che siete mamme godetevi il vostro piccolo e date tempo al tempo. I primi mesi dopo il parto sono già di per sé un periodo di grossi cambiamenti nel quale viene richiesto tanto dalla donna. Almeno per un po’, lasciate andare l’ansia della pancia piatta e cercate il bello nel momento presente in cui siete. Curare bene l’alimentazione ed intraprendere un percorso di attività fisica, mirato al post parto, vi farà subito sentire bene con voi stesse e  progressivamente, vi consentirà di raggiungere i vostri obiettivi di forma fisica.

Cosa succede agli addominali in gravidanza?

Se non avete mai approfondito l’argomento, né sentito parlare della diastasi dei retti addominali, potete capire di più leggendo: Addominali e gravidanza.

Quando il corpo è pronto, quali esercizi fare?

Dopo la nascita del bebè, tante donne non vedono l’ora di riprendere a fare ginnastica per gli addominali. Ci sono però alcune considerazioni importanti da sapere a questo proposito.

Prima di iniziare ad allenarvi sentite il parere del medico!

In seguito a un parto, la muscolatura addominale non è quella di prima della gravidanza. Quindi ha bisogno di un programma di ricondizionamento progressivo e mirato, che riconosca una eventuale diastasi del retto addominale e che eviti un’eccessiva pressione sulla zona pelvica, già messa a dura prova durante la gravidanza e il parto.

E’ utile capire anche il fatto che gli esercizi addominali sono straordinari per tonificare, ma, se questa muscolatura è coperta da uno strato di grasso, aimè, la muscolatura tonica non si vedrà affatto. A questo proposito è importante capire che l’attività fisica e una corretta alimentazione, sono un connubio inscindibile per il raggiungimento della pancia piatta. Per cui, possiamo anche praticate i giusti esercizi addominali, ma se assumiamo calorie in modo eccessivo e sregolato è meno probabile che arriviamo ad avere gli addominali dei nostri sogni.

Un valido aiuto nello smaltimento del grasso addominale è l’allattamento al seno. Sono calorie in più al giorno che vengono utilizzate per la produzione del latte. Quindi se avete qualche chilo da perdere, non cadete nella trappola mentale che vi dice di mangiare per due solo perché state allattando. In realtà, il corpo che è una macchina davvero intelligente, ha già pensato bene di farvi accumulare qualche chilo in più durante la gravidanza, quindi mangiate in modo equilibrato e approfittate di questa ulteriore risorsa.

Per concludere, ricordatevi che il tempo è vostro amico, abbiate pazienza, seguite un allenamento mirato per il post parto e controllate l’alimentazione. Queste semplici azioni vi aiuteranno a rimanere focalizzate e vi restituiranno vostri amati addominali!

Se vuoi partecipare all’evento gratuito Addominali Materni, controlla questa pagina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments

comments

Lascia una risposta