Come usa i sensi?

Come usa i sensi? Che cosa vede, che cosa sente, che sapori riconosce, che sensibilità tattile ha?

I sensi sono cinque : tatto, gusto, olfatto, vista e udito e si sviluppano in successione  prima quelli che hanno bisogno della vicinanza di un oggetto (tatto, gusto, olfatto) e poi quelli che permettono al bambino a percepire le cose che si trovano lontane (vista, udito).

IL Tatto

si sviluppa prima dell’ottava settimana di gestazione e permette al nostro piccolo di godere del vantaggio di essere naturalmente massaggiato ben prima della sua nascita. Sono stati condotti alcuni studi che hanno dimostrato che tenere  in braccio il propio bambino in un marsupio più a lungo rispetto alla durata delle poppate e dei pianti “marsupioterapia” apporta benefici alla salute fisica, psicologica ed emotiva dei bambini con notevole impatto sulla crescita e sullo sviluppo dei neonati. Il tatto è il senso  più sviluppato e significativo ed ha un impatto notevole sull’attaccamento materno.

“Essere toccato e accarezzato, essere massaggiato è nutrimento per il bambino, cibo necessario come i minerali, le vitamine e le proteine” Frederick Leboyer.

Gusto ed Olfatto

Un bambino di 5 giorni è in grado di distinguere l’odore della madre e il sapore del suo latte da quello di altre mamme. Da alcune ricerche è emerso che molte donne sono in grado di riconoscere il proprio bebè dall’odore degli indumenti indossati dal loro bambino anche solo per due ore.

Vista e Udito

Questi sensi sono importanti per l’attaccamento del neonato con la mamma, fondamentale per lo sviluppo del bambino. Il vostro piccolo è in grado di vedere  già  da quando si trova all’interno del nostro utero (a 6-7 mesi di età gestazionale risponde alla luce aprendo e chiudendo gli occhi e si guarda intorno). Gli occhietti del neonato mettono a fuoco a circa 25 cm ed è attratto dalla forma rotondeggiante dei vostri occhi e dei vostri capezzoli e ciò intensifica il vostro legame. Un bambino da 0 a 3 mesi reagisce alla confusione, sussulta e piange in risposta a forti rumori o stress e sorride come reazione alla voce. Il neonato ha una particolare attrazione per i toni alti che è in perfetta sintonia con la voce acuta usata dalla mamma quando si relaziona con il suo piccolo. Il vostro bambino ama guardarvi e sentire la vostra voce in quanto ha sentito la voce dei genitori sin da quando si trovava nell’utero materno.

Comments

comments

Lascia una risposta