Fase orale

Il mio bambino mette in bocca tutto quello che trova

Quando proponete un gioco al vostro piccolo, costui, subito lo porta alla bocca e così costruisce un rapporto con l’oggetto (in questo caso gioco) e nello stesso modo costruisce il suo rapporto con la mamma.

Secondo Sigmund Freud, lo sviluppo psicosessuale e la struttura della personalità di un bambino si differenzia in cinque fasi, prima di completarsi ed ognuna di queste fasi è in rapporto con alcune zone del corpo:

  • fase orale
  • fase anale
  • fase fallica (complesso di Edipo per il maschio, complesso di Elettra per la femmina)
  • fase di latenza, fase genitale

FASE ORALE: con questo termine viene identificata la prima fase dello sviluppo psicosessuale infantile che ha inizio con la nascita e si concretizza nella regione orale, l’interesse del bambino è focalizzato verso il nutrimento, la bocca rappresenta l’organo sensitivo con il quale il bambino entra in contatto con la madre, attraverso il suo seno (prova sensazioni di piacere nel succhiare). Il bambino in questa fase tende a portare ogni cosa alla bocca, dal seno della madre agli oggetti che lo circondano e lo incuriosiscono per cui  la bocca rappresenta il principale organo di esplorazione attraverso la quale prende contatto e stabilisce una relazione con il mondo esterno (con il quale la modalità fondamentale  di relazione è di tipo nutritivo), il bambino pensa che il modo sia tutto suo o che appartenga alla sua bocca. Tale fase ha una durata variabile che dipendente dalla durata e dalla modalità  dell’allattamento. Con la comparsa dei denti, il bambino comincia a provare piacere nel mordicchiare e rosicchiare gli oggetti (fase sadico-orale). La fase orale è importante per la formazione del carattere del bambino in quanto è proprio in questa fase che inizia l’ esplorazione e la conoscenza degli oggetti che lo circondano e impara stabilire un rapporto con essi. Grazie ad una buona gratificazione orale, attraverso il rapporto gratificante con la mamma,  il bambino acquista fiducia e in futuro sarà un adulto sicuro, ottimista, accettato e con una buone dose di  autosicurezza , mentre la frustrazione orale lo porterà ad assumere, da adulto, un atteggiamento pessimista, propenso alla depressione, insicurezza e tenderà a sentirsi rifiutato dagli altri . In conclusione il rapporto che il bambino stabilisce nei primi stadi di sviluppo è importantissimo in quanto condiziona  le future relazioni con gli altri.

Comments

comments

Lascia una risposta