Il primo mese

Tappe dello sviluppo psicomotorio del mese

1meseLa motricità spontanea del neonato è ricca, armonica e variabile. La postura alla nascita riflette quella assunta in utero generalmente in flessione fisiologica. Il neonato presenta ipertono generalizzato, con gli arti superiori (braccia) ed arti inferiori (gambe) lievemente in flessione,  ipotonia del capo e del collo,  riesce a sostenere il capo per pochi istanti,  presenta il riflesso della suzione ed altri riflessi neonatali (arcaici) tipici dei primi mesi di vita.

Per valutare lo stato di salute del neonato è buona regola osservare il comportamento del nostro piccolo ossia fare attenzione allo sguardo, all’ascolto, alla mimica, alla consolabilità, allo stato di allerta ed al ritmo sonno/veglia.

E’ indicato rivolgersi allo specialista in caso di:

–                    Tremori, cloni, ipotonia (molle) o ipertonia (rigido).

–                    neonato poco vigile, poco reattivo, succhia con poco vigore, fa meno di 5 pasti al giorno, non guarda, non ascolta, scarsa mimica, pianto flebile o troppo acuto e/o inconsolabile

–                    peggioramento nel tempo con comparsa di iporeattività (scarsa reattività), letargia (neonato particolarmente sonnolento), inconsolabilità etc.

A circa 1-3 mesi il lattante messo a pancia in giù solleva la testa, scompare l’ipertonia generalizzata neonatale e raddrizza gli arti, inizia a portarsi le mani ai piedi e viceversa, è in grado di afferrare gli oggetti e tenta di portarseli alla bocca per ciucciarli, emette altri vocalizzi oltre al pianto (prima emette solo piccoli suoni gutturali poi qualche sillaba), sobbalza in caso di forti e improvvisi rumori, durante le prime settimane di vita inizia a riconoscere i sui genitori ed a memorizzare i visi, per cui è importante guardarlo in faccia, a 4-6 settimane iniziano i primi sorrisi  o in risposta a sorrisi o alla voce e riesce a seguire un oggetto colorato in movimento a circa 20 cm.

La stimolazione del bambino

Henry Williams suggerisce che venendo i neonati da un luogo dai contorni morbidi e dai colori tenui, sia ragionevole che vengano introdotti gradualmente in questo nuovo mondo spigoloso. “Vogliamo portarli con delicatezza a questo livello di esistenza, con transizione dolce, contorni attenuati e colori attenuati presentando loro tutte queste cose in modo lento poiché esse sono nuove e per loro molto affascinanti. Non c’è fretta per tutto ciò”.

E’ importante dare al vostro bambino nutrimento emotivo, i genitori dei tempi moderni  lavorano sempre più duramente per garantire  loro oggetti di stimolazione artificiale ma nulla può sostituire l’abbraccio dei genitori pieno di amore; non c’è melodia più dolce di quella di una mamma che intona una ninna nanna per il suo bambino e non c’è storia più bella di quella raccontata da un papà che dolcemente nel narrarla accarezza il piccolo, dolce e tenero volto del suo bebè con le sue grandi mani.

Durante i primi 3 mesi di vita al fine di sviluppare i suoi sensi, soprattutto la vista e l’udito, potete proporre al vostro bambino giochi/oggetti colorati che fanno rumore come sonagli e fila di palline colorate, tenendo sempre presente che in questa epoca della vita lui è fortemente attratto dal vostro volto più di qualsiasi altra cosa.

Comments

comments

Lascia una risposta