Il quarto mese

Tappe dello sviluppo psicomotorio del 4° mese

IMG_9432

Il vostro bambino,  a 4 mesi, messo a “pancia su” (posizione supina) mantiene ben dritta la schiena e tiene le gambe flesse sul pancino mantenendo spesso le mani aperte con i pollici che restano fuori dai pugni ; messo a “pancia sotto” (posizione prona) alza maggiormente la testa e il tronco; è curioso; tra i 3-4 mesi inizia la coordinazione oculo-motoria (aumento dell’angolo visivo per mezzo della testa eretta) per cui può girare la testa verso destra o verso sinistra, si gira per capire la provenienza di un rumore;  in questa fase gioca tanto con le sue manine osservandole spesso (fissa la propria mano, aumenta l’acuità visiva), gorgheggiando (prime consonanti gutturali GH, CH) ed emettendo balbettii e  grida il più delle volte finalizzate a richiamare l’attenzione; sorride in risposta;  se provate a mostrargli un sonaglio o qualsiasi altro giocattolo lui prova ad afferrarlo e la medesima azione la compie se trova un oggetto interessante sospeso, una volta afferrato l’oggetto è in grado di scuoterlo; sta sveglio per più ore; riconosce bene la mamma ed alcuni oggetti che abitualmente usa come ciuccio e biberon.

Come stimolare lo sviluppo psicomotorio del bambino a 4 mesi?

Dall’età di 4 mesi, si consiglia di mettere il piccolo su una coperta per terra, soprattutto a pancia sotto (prono),  dove può allenarsi a muoversi in uno spazio grande e in piena sicurezza, proponendogli dei giocattoli sicuri da guardare e sempre sorvegliandolo da vicino al fine di prevenire incidenti.

Nel corso del secondo trimestre di vita (3-6 mesi) aumenta la consapevolezza del Sè e del distacco tra Sè e non Sè.

I genitori devono comprendere ed  avere rispetto dei ritmi di proposte/risposte del bambino entrando in relazione con il proprio piccolo, adeguandosi all’aumento delle sue competenze di esplorazione (visiva, uditiva e tattile) dell’ambiente che lo circonda;  in conclusione bisogna avere pazienza, non forzare, ma aspettare una risposta che può essere manifestata con vocalizzi, suoni gutturali, riso, piano e consolabilità; è importante proporre giochi o altri stimoli osservando la sua reazione senza anticiparlo.

Comments

comments

Lascia una risposta