Sessualita’ in gravidanza

inlove

All’inizio forse siete stati un po’ timorosi, vi sarete chiesti se la probabilità di aborto potesse aumentare.

Poi avrete fatto un passo indietro le ultime settimane di gestazione; con il timore (soprattutto dei papà) di poter “fare del male” al bambino. Ma non è così.

Se futuri mamma e papà sono consenzienti e vivono con piacevolezza la loro sessualità possono continuare a viverla  per tutti i 9 mesi: le endorfine e l’ossitocina sono gli ormoni dell’amore e si espandono nel corpo della donna e del bambino.

Ogni sentimento ed emozione piacevole che la donna vive viene trasmesso al piccolo in pancia, compreso i momenti di coccole, tenerezze e sessualità: il bambino viene cullato ed accarezzato piacevolmente dalle contrazioni orgasmiche dell’utero.

In caso di minaccia d’aborto, piccoli distacchi di placenta o iper-contrattilità uterina dovrete attendere, invece, fino a consenso del medico curante o fino a quando le settimane di gestazione siano sufficientemente trascorse.

A termine di gravidanza si fanno sentire maggiormente il peso importante dell’utero e i movimenti vivaci del bambino, che a volte possono interferire con i vostri momenti intimi.

Ricordiamo, però, che lo sperma dell’uomo contiene anche le prostaglandine , ormoni che intervengono sulla maturazione del collo dell’utero (solo se siete vicino al termine di gravidanza) e posso essere di aiuto all’innesco del travaglio di parto.

Ecco perché le ostetriche possono suggerirvi, passato il termine di gestazione, maggiore intimità!

Scegliete perciò liberamente di vivere la vostra sessualità di coppia come più preferite, assecondando sentimenti e sensazioni.

Comments

comments

Lascia una risposta