Tutti i benefici dell’agopuntura in gravidanza

corsoppCresce il numero delle discipline orientali ormai diffuse anche in Italia. Dalle origini molto antiche e in grado di regalare un diffuso benessere psico-fisico, esse sono adatte ad ogni momento della vita, ancor più durante la gravidanza. In questo periodo della vita infatti, tali discipline possono aiutare le gestanti ad alleviare alcuni tra i disturbi che si presentano con più frequenza durante la gravidanza. Tra queste tecniche ricordiamo l’agopuntura in gravidanza, una pratica antichissima che proviene dalla Cina.

L’agopuntura si fonda sull’idea che nel nostro corpo scorra l’energia vitale chiamata “qi”, canalizzata all’interno di dodici meridiani collegati ai principali organi, come il cuore, il fegato e i polmoni. Tramite l’agopuntura si va dunque a stimolare specifici punti dei meridiani utilizzando aghi sottili; lo scopo è il riequilibrio dello scorrimento dell’energia nei meridiani  e l’equilibrio tra Yin e Yang, ma anche il contrasto ad alcuni disturbi tipici della gravidanza. Le cefalee, la sensazione di nausea, i dolori causati dalla lombosciatalgia (un disturbo difficilmente trattabile con i farmaci nel periodo della gravidanza): sono questi i disturbi principali che si possono contrastare. A tutto ciò c’è poi da aggiungere l’influenza sulla posizione del bambino: l’agopuntura infatti può aiutare il bambino a girarsi e ad assumere così la posizione perfetta per prepararsi al parto qualora sia podalico.

Ma i benefici dell’agopuntura non terminano con la gravidanza; anche durante il puerperio infatti può rivelarsi utile per superare i problemi della lattazione come la scarsa produzione di latte materno che può avvenire subito dopo il parto o dopo un normale periodo di allattamento.

E’ importante sottolineare poi che le sedute di agopuntura devono sempre essere eseguite da operatori specializzati ed esperti, figure in grado di individuare i punti specifici del corpo in cui inserire gli aghi, i tempi di inserimento (che variano in base al disturbo trattato), ma soprattutto sono capaci di monitorare gli effetti sul corpo. L’operatore infatti dovrà monitorare attentamente le pulsazioni di energia del corpo, per capire qual è il preciso momento in cui l’energia vitale “qi” arriva al giusto equilibrio e quando possa essere raggiunto un pieno benessere.

Se cerchi un corso preparto che fa per te, visita Ok Corso Preparto, il motore di ricerca numero 1 per i corsi preparto e postparto in Italia.

 

A cura di: Ufficio Stampa Ok Corso Preparto

Comments

comments

Lascia una risposta